Vigoressia – Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia  

Vigoressia – Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia

Vigoressia – La vigoressia, o dismorfia muscolare, è una tendenza a praticare sport in maniera compulsiva e patologica superando i limiti umani della stanchezza e dello sforzo.

Anna Cantagallo sottolinea che lo sport è fondamentale per la salute psicofisica dell’individuo, ma come per la maggior parte delle cose, un eccesso può avere più effetti deleteri che benefici.

Ci parli delle caratteristiche diagnostiche del disturbo.

“Questa patologia – spiega Anna Cantagallo – ha caratteristiche che potrebbero appartenere contemporaneamente a diverse categorie diagnostiche, ovvero i Disturbi dell’Alimentazione, i Disturbi da Dismorfismo Corporeo, e i Disturbi Ossessivo-Compulsivi.

Nel DSM V tuttavia di recente è stato categorizzato come Disturbo Evitante/Restrittivo dell’assunzione di cibo.

Alcuni autori lo definiscono “complesso di Adone”, per la modificazione patologica della percezione della propria immagine corporea.

Altri invece parlano di “anoressia inversa”, in quanto l’individuo si percepisce come spropositatamente magro pur essendo particolarmente muscoloso. Questa condizione prevale in individui di sesso maschile.”

Vigoressia – Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia  

Dott.ssa Anna Cantagallo, come viene influenzato l’individuo quotidianamente?

“Lo sport e l’allenamento fisico diventano obiettivi prioritari nella vita dell’individuo, con echi negativi sulla vita sociale e sugli affetti, che vengono completamente bistrattati.

L’alimentazione si caratterizza per essere ossessivamente inflessibile e iperproteica e quasi priva di grassi e carboidrati, per favorire lo sviluppo muscolare.

La dieta è spesso accompagnata da un abuso di integratori e sostanze anabolizzanti che il vigoressico considera necessarie per raggiungere il proprio ideale di massa muscolare.

Ciononostante egli avrà sempre una percezione alterata del proprio fisico, considerato troppo magro, portandolo a imbarazzo e fastidio in situazioni di esposizione.”

Vigoressia – Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia  

Si tratta di un disturbo diffuso?

“Ferrari e Ruberto – racconta Anna Cantagallo – hanno effettuato uno studio sulla prevalenza della vigoressia, che sembra colpire 100,000 persone in tutto il mondo e circa il 10% di chi si allena nelle palestre.

Tuttavia è molto probabile che questi dati siano sottostimati, considerando che non sempre chi ne è affetto viene individuato con facilità.

Difatti queste persone nella maggior parte dei casi appaiono in salute e in forze.

Ciò che bisogna esaminare è la sfera psicologica, ad esempio indagare la presenza di precedenti disturbi alimentari, e una serie di comportamenti in eccesso ripetuti e inappropriati messi in atto, ad esempio continuare ad esercitare attività fisica anche in caso di lesioni muscolari.”

Vigoressia – Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia  

Il disturbo si è diffuso soprattutto negli ultimi anni, perché secondo lei?

“Con il diffondersi, tramite i media, dei nuovi canoni  di bellezza, le persone sono sempre più convinte che massa magra e muscoli corrispondano di certo alla perfezione, a qualcosa a cui aspirare.

In certi casi è vero, ma esistono dei limiti, dettati anche dal buon senso, e quando questi vengono superati si entra nel patologico.

I social network hanno diffuso l’idea dello sport come metodo per prevenire obesità e malattie ad essa connesse, cosa sicuramente veritiera, ma hanno anche altresì aiutato enormemente a divulgare immagini e slogan che potrebbero aver rafforzato la tendenza insana di alcune persone a far progredire la persona verso la vigoressia.”

braincare-ultime-notizie-tutte

Vigoressia - Fare sport e “metter su” massa muscolare può diventare una patologia  

Potrebbe interessarti anche:

Share