Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Multipotentialite – Anna Cantagallo illustra come sia utile e divertente passare da una passione a un’altra.

“Do it passion or not at all”.

Rosa Nouchette Carey

Emilie Wapnick, in un Ted Talk di facile comprensione e distinta limpidezza, ha coniato un nuovo termine: Multipotentialite.

Avete aspettato tutta una vita per avere un nome a questo flagello che vi affligge. Ora lo avete. “Posso dominarlo”, penserete.

E probabilmente, attraverso l’accettazione di questo status, ne potete sfruttare tutte le sfumature.

Senza dimenticare che l’essere multipotentialite è tutt’altra cosa di uno status: è piuttosto un habitus.

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Perchè certe persone sentono la necessità di imparare mille cose nuove e non sentono una vera ed unica inclinazione?

Potremmo proporre la medesima domanda a quelle persone che nascono già sapendo di voler diventare astronauti.

Cosa li guida in un unico punto? Perchè sono così? Come fanno ad essere guidate da una sola inclinazione?

“Il multipotentialite ha mille vocazioni, si caratterizza per questi desideri che nascono all’improvviso e li fanno innamorare di un campo di interesse totalmente lontano dalla loro realtà sociale, scolastica e/o lavorativa” spiega Anna Cantagallo.

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Questo comporta due diverse conseguenze, entrambe ugualmente potenti:

  • Un evidente aumento di fantasia, una forza trascinatrice e poetica;
  • Una tendenza autodistruttiva a farsi bruciare da questa eccitazione, fino a ferirsi.

Le aveva già teorizzate Freud: Eros e Thanatos.

La creatività del multipotentialite è senz’argini: non solo gli permette di essere abitato da un continuo impulso a creare, ma può – in virtù delle sue diversissime e diffuse conoscenze – collegare ambiti notevolmente distanti tra loro.

Potremmo rappresentare la genialità come il posto delle intersezioni. Una passione A è rappresentata da un cerchio.

La passione B da un altro. I cerchi A e B sono distantissimi. Però, il multipotentialite riesce a connetterli.

Li fa intersecare. Li fa interagire. E abita nello spazio che li accomuna. Il multipotentialite abita le intersezioni. E le utilizza in modo proficuo.

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Abbracciata l’ultima avventura, il multipotentialite si rende conto di essere diventato davvero bravo in quello che fa.

Ha raggiunto il suo scopo, è padrone della nuova gara. Ed ora?

Thanatos entra in gioco: il multipotentialite è annoiato, affaticato, disinteressato. Non ne vuole più sapere. Mette da parte questa passione.

Esso vive in un processo che comincia come l’arruolamento di una forte dose di stimolanti, in un high continuo, senza stop, si sente invincibile e dopo, inevitabilmente, arriva il down, distruttivo, avvilente, suicidario.

Pochi giorni dopo si ritrova in un bar, nota il volantino di un nuovo corso di scrittura creativa. Rinasce la passione, ricomincia il ciclo.

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

Come accettare l’essere multipotentialite?

Soprattutto se avete appena fondato una start-up che cerca di accomunare potenziamento cognitivo, design e giornalismo? Continua Anna Cantagallo:

  • “Sopravvivendo all’enorme mole di scelte che avete di fronte.

Non temiate di scegliere A rispetto a B, perchè scorgerete un modo per far sì che sia A che B possano essere di aiuto al vostro cammino.

Avete questa forza di congiungere i tasselli dei passi che eseguite. Siete capaci, quasi per sbaglio, di cadere su un Do di un pianoforte immaginario; pochi mesi dopo su un La, e così via, fino a creare una canzone che, incredibilmente, suona di senso compiuto e suona di Voi.

  • L’essere multipotentialite non è interamente negativo.

Voi avete tre caratteristiche che non molte persone possono vantare di possedere tutte insieme: sintesi di idee, apprendimento veloce e adattabilità.

Potete unire insieme diversi campi di interesse, imparate velocemente le nuove cose perchè abitati da un fuoco che vi dà determinazione e vi aggiustate in breve tempo”

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

I multipotentialite sono una risorsa fondamentale nella società di oggi.

Occupano postazioni creative e hanno diversi interessi, In un mondo come questo, che cambia alla velocità della luce e che presenta problemi di non univoca risoluzione, un approccio multifattoriale può rappresentare un enorme apporto sociale.

La loro abilità di pensiero critico, creatività, problem solving complesso e adattabilità li rende i perfetti leader degli anni 20’ di questo secolo.

“Questi sono i top skills che il mondo chiederà da qui a qualche anno” conclude Anna Cantagallo.

Stay hungry, stay multipotentialite.

braincare-ultime-notizie-tutte

Multipotentialite: abbracciare diversi universi senza sentire una sola vocazione

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 

Share