L’insonnia – Trattamento cognitivo- comportamentale – anna Cantagallo

Anna Cantagallo e il suo staff ti possono aiutare a risolvere i tuoi problemi legati al sonno. La terapia cognitivo comportamentale (TCC )  è riconosciuta come il trattamento di prima scelta per l’insonnia primaria cronica, può essere applicata da sola o in associazione ai farmaci ipnotici, permettendo inoltre di ridurne l’uso.

Per questo è importante non sottovalutarla e rivolgersi a centri specializzati. Anna Cantagallo e il suo staff potranno offrirti competenze professionali che riguardano la medicina e psicologia per avere la massima probabilità di successo nella cura dei tuoi disagi.
La psicoterapia cognitivo-comportamentale ha sviluppato un protocollo di riconosciuto dalla comunità scientifica, si chiama terapia cognitivo-comportamentale dell’insonnia (ITC-I).
TRATTAMENTO
Dopo un adeguato assessment mirato ad una corretta diagnosi differenziale alla valutazione di eventuali comorbidità. La TCC-I comprende sostanzialmente tre moduli:
1. igiene del sonno
2. cognitivo
3. comportamentale
Ciascuno di questi moduli prevede procedure standardizzate che lo staff di Anna Cantagallo metterà a tua disposizione.
L’obiettivo principale della TCC è individuare e modificare le cattive abitudini legate al sonno, cercando di regolare i ritmi sonno veglia. Di solito le persone con insonnia cronica non mantengono solo abitudini di sonno errate, ma tendono ad avere orari di sonno irregolari.
Tipico della terapia cognitiva è correggere credenze distorte e attitudini errate verso il sonno. Così attraverso le tecniche cognitive si arriverà a riformula i pensieri distorti che generano e mantengono il disturbo.
L’attivazione psicofisiologica è un fattore significativo nel determinare l’insonnia, la TCC attraverso tecniche e metodi specifici (rilassamento, tecniche immaginative) mira a ridurre questa attivazione.
Le ricerche mostrano che questa terapia è efficace per circa il 70% dei pazienti, permettendo di ottenere una sensazione di … (leggi tutto)

Share