Bambini ribelli, come educarli E se fosse un disturbo oppositivo provocatorio (DOP)?

Arrabbiati, aggressivi, a tratti antipatici, litigiosi, prepotenti… Invece di giudicarli male e sperare che maturino, perché non proviamo a pensare che certi comportamenti “difficili” e ribelli nascondano un disagio. Sono bambini che soffrono ma non riescono ad esprimere a parole il proprio disagio.

E se questo disagio fosse dovuto ad un vero e proprio disturbo della condotta oppure un disturbo oppositivo e provocatorio (DOP)?

Ci sono dei criteri oggettivi per diagnosticarli in modo da poter avere delle indicazioni più precise su come affrontarli e seguire delle regole educative.

Nell’E-book scaricabile gratuitamente Regole di sopravvivenza con bambini OPPOSITIVI e PROVOCATORI (DOP) potete trovare delle indicazioni pratiche che saranno utili a priori anche non in presenza di disturbi specifici.

banner_fissa-consulto-online

Share